“GABRIELLA DEGLI ESPOSTI – mia madre” all’Edicola del Centro!

“GABRIELLA DEGLI ESPOSTI – mia madre” di Savina Reverberi Catellani – Edizioni Artestampa, 2016.
17 dicembre 1944, San Cesario sul Panaro, Modena.
Sul greto del fiume Panaro a San Cesario si conclude con un colpo alla nuca la giovane vita di Gabriella Degli Esposti e di altri nove compagni, catturati e barbaramente torturati per cinque giorni dalle SS dell’ufficiale Schiffmann.
Eroina e simbolo della Resistenza al nazifascismo, la Degli Esposti è una delle poche donne ad aver ricevuto, alla memoria, una Medaglia d’oro al Valore Militare.
Gabriella, antifascista della prima ora, femminista, partigiana, militante per la Resistenza, è però anche, e forse prima di ogni altra cosa, figura struggente di moglie e madre. Ed è proprio dalle parole e dai ricordi ancora vividi e intensi della figlia Savina, a cui la madre fu strappata quando era ancora una bambina, che Gabriella degli Esposti torna a vivere e a mostrarsi a noi nella sua grande ricchezza di essere umano, figura statuaria di martire e al contempo tenera e amorevole madre.

2017-02-06T14:52:02+00:00 6 febbraio 2017|Tags: , , , , |